Nove Lune   (Francesca Nobile - 9 foto 30x30 cm cad. - 2018)

Tutto in un piatto, lo spazio tondo del nostro cibo, il contenitore, il nutrimento da trasformare. L’opera composta da 9 foto inizia con uno spicchio di luna che compare tra i fiori, evolvendosi nelle sue tre fasi (crescente, piena, decrescente). Bianco, rosso, nero. Latte, fiori, escrementi. 

Una luna che diventa latte candido e brillante che regola il compimento. 

Fiori splendenti come sangue rappresentano la fase crescente, man mano si trasformano, si assottigliano, si bucano corrosi dal tempo, dal vento, dagli agenti esterni, mischiandosi a escrementi in un  alchimia purificatrice che nutre, trasforma sublima, restituisce, rigenera ogni ciclo tornando alla terra. 

L’artista suggerisce così l’osservazione della bellezza intrinseca di ogni materia, di ogni ciclo, di ogni foto, di ogni colore e del loro insieme. Nove lune, nove foto, tre volte la perfezione, tre volte la legge del 3: trinità, trimurti, a scandire il ritmo dell’opera creativa, distruttiva, riconciliatrice.                                                              (Testo di Giuseppe Lotito)

 

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now