Riflesso 
su nuvole bianche. 
Graffi 
che solcano il viso 
come aratro 
di linee temporali 
lontane. 
Vivere o morire 
come pezzo
sulla scacchiera del domani. 
Dolcezza in un sorriso
e finestra che si apre 
sul profumo di primavera. 
Gesti e parole 
come messaggeri del cuore. 
E poi sognare 
oppure 
essere sogno. 
E poi dita 
che disegnano mondi 
nell’aria di un gemito. 
E ancora 
varcare un portale 
e scorgere noi, 
e vedere

quella scintilla d’infinito 
che conosciamo da sempre, 
e vedere i segni del tempo 
che si dissolvono 
nel suono 
di un battito 
di ali 
di farfalla. 
Semplicità 
di luci e ombre 
come autoritratto 
che zampilla 
da una goccia 
di rugiada.

(Poesia di Max Baroni)

Giardini Incantati   (Francesca Nobile - fotografia e autoritratto - 2020)

Ciò che colpisce l’umano

è visione di illusionista,

è percezione di frammenti,

è smarrimento di istanti

di Bellezza

per ricomporsi

nel soffio profumato

di un anelito

che ritesse

le tracce dei ricordi,

dolci petali del cuore.
(Parole di Ella Ciulla)

La quarantena

mi ha messo davanti uno

specchio

e mi ha spogliata

di tutto ciò

che credevo essere vero.

I fiori, la pittura e il corpo

sono rimasti lì

ad ascoltarmi sempre.
(Parole di Francesca Nobile)

...E poi
vivace fontana di possibilità
come tavolozza di colori,
vita
che abita una tela bianca.
Voglio cantare
la bellezza
che emerge
dal primo battito del mondo,
la nudità di altezze ineffabili,
il suono ancestrale
che governa
l’espandersi del cosmo.
Accoglimi,
tu che ascolti...
Ti vedo
cuore oltre la siepe.
Ti vedo
...
Stringimi forte
nell’intimo sospiro
dell’amore.

(Poesia di Max Baroni)

Cart
(0)
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now